NovaAria Festival Festival celtico - Arona (NO) 13 / 15 luglio 2012- Redazionale Stampa
Domenica 15 Luglio 2012 00:45

 

 

 

NovaAria 2012

Festival Musica Arte e Cultura Celtica

Arona Lago Maggiore, Punta della Vevera 13 – 15 luglio

 

 

REDAZIONALE

Tra le star musicali di rilievo internazionale si annovera Lindsey Stirling, giovane ed eclettica violinista del America’s talent  che riesce ad abbinare diversi generi musicali dall’hip hop al country , famosa per la versatilità sia nel comporre che nel suonare il suo strumento dall’età di cinque anni; sul palco si rivela  anche una danzatrice di talento.

 

 

Tra gli italiani Vincenzo Zitello pioniere dell’arpa celtica in Italia dal 1977, il suo ottavo album 'Talismano' è dedicato  all’arpa bardica.

 

 

 

Accanto ai grandi ci sono molti giovani talenti, una scelta non casuale,ma voluta proprio per valorizzare i giovani offrendo nuove occasioni di crescita. Ci sono The Sidh, un complesso tra Italia e Scozia, i DiaDuit del Veneto, i Cantlos del Piemonte, One String Loose del Galles, il duo Silly Farm del Piemonte ed  i ballerini Gens d’Ys lombardi . Per il programma completo di tutta la manifestazione è possibile consultare direttamente il sito http://it.calameo.com/read/0014762737b4de7d7e34a considerando che il palco è all’aperto e in caso di intemperie è necessario apportare modifiche.

NovaAria 2012 si presenta  come una manifestazione completa che comprende oltre alla musica lo studio e valorizzazione degli usi e costumi celtici. La loro rievocazione in loco si deve anche grazie a visite al Museo Archeologico di Arona, alla illustrazione di attività quotidiane rievocate da gruppi storici, all’arte del combattimento, alle pitture corporee, e alla illustrazione di attività quali la cardatura, la tessitura del tartan, stage di Spada Aquitana e di danze irlandesi, la preparazione dei cibi e la lavorazione dei metalli, del cuoio e dei colori ottenuti da i minerali.

Il Festival è uno dei più importanti eventi della associazione Custodi dell’Antica Sapienza che promuove e rivaluta le culture e le tradizioni delle culture celtiche, in particolare dell’antica Gallia Cisalpina e dell’Insubria. Il progetto, l’organizzazione artistica e organizzativa è di Mirko Bosio, con uno staff  numeroso: Rita Pedroni (mercatini  artigianali), Elena Zoppetti (Artist Manager), Stefano Rabozzi (addetto Stampa), Elena Percivaldi (supervisione storica), Marco Ferrari (direzione scenografie), Francesca D’Amato, Ilaria Bianchi, Asia Bosio, Federica Simonetti, Sandro Leo, Monica ‘Alesia’ Meda, Dario Nisoli, Domenica Palumbo, Martina Divisoli, Beatrice Airoldi, Susy Zuppati, Giulia Varetti, Trully Willow (gestione e rapporti con le forze sottili), cui si aggiungono molti altri contributi e le animazioni per bambini.

La collaborazione del comune di Arona, del sindaco Alberto Gusmerdi e degli assessori  alla cultura e turismo Chiara Autunno e Federico Monti si è concretizzata con il recupero dell’area Nuovo Lido di Arona resa balneabile e la riapertura della Rocca Borromea; la zona si presta perfettamente alla lunga kermesse in quanto sede di insediamenti celtici e proto celtici e di ritrovamenti della cultura di Golasecca del IX-IV sec.a Ch. Per il primo anno infatti il comune di Arona è sede del Festival.

La provincia di Novara ha rinnovato per il quinto anno la collaborazione al Festival NovAria, per Luca Bona, assessore al turiamo, e Alessandro Canelli, assessore alla cultura, si tratta di un ottimo traguardo in quanto per i meriti organizzativi il festival è stato inserito nel circuito europeo Ecque (European Celtic Quality Events) per la partecipazione di centinaia di migliaia di persone.

www.novaariafestival.it

http://www.custodianticasapienza.it/

https://www.facebook.com/NovaAria

http://www.vincenzozitello.it/

www.ecque.eu