scenario musica
scanario musica



 

Scénario Musica è una rivista  che ospita saggi, approfondimenti e informazioni volti a fornire strumenti di studio nell'ambito della Storia della Canzone Italiana moderna e contemporanea,senza tralasciare altri generi e tradizioni musicali.

Compito del periodico è cogliere il carattere specifico di interpreti, autori dei testi, compositori, musicisti e direttori d'orchestra, scrittori ed editori, ma anche Istituzioni, Scuole, Conservatori auspicando una futura storicizzazione della Storia della Canzone Italiana.

Registrazione in Tribunale n.10/15 R.G. del 06/08/2015

Pubblicazioni n.295 saggi interviste e  comunicati. Video n.21 nel canale YT Scènario Musica.  Notizie flash 2


    Oggi è il 23-08-17

Premio 'Il Volo sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

Premio Giornalistico per giovani studenti
'Il Volo, sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

certamen@scenariomusica.com

Notizie flash dalle agenzie stampa NEW!!!!!

I VIDEO più visti,canale YT. I SAGGI più letti

 

21.327 visualizzazioni : Ignazio Boschetto concerto a Marsala

13.214 visualizzazioni: Piero Barone festeggiato a Naro (AG)

6.154 visualizzazioni: Intervista a Roberto Vicari su I. Boschetto

1.548 visualizzazioni: ESC 2015

1.682 visualizzazioni: Gianluca Grignani Tour

altri .....

 

11167 visite:Festival celtico

5817 visite:  Mamma mia musical

5686 visite: Lorenzo Delli Priscoli

3533 visite: Miramare di Soverato

3359 visite: Wind Music Awards

3029 visite: Fabio Koryu

2947 visite: 'La notte dell'addio'

altri .....

(aggiornamenti al 08/06/2016)

cerca

Orietta Berti - Intervista del direttore PDF Stampa E-mail

 

 

Orietta Berti

 


Intervista di

Daniela Colamasi

(trascrizione dalla video-intervista a breve su YT)

 

( Ph Giammichele Doria)

intervista di Daniela Colamasi

Incontrare Orietta Berti è sempre un piacere grandissimo. Ci si vede negli applauditissimi concerti nelle piazze estive, nei teatri in inverno. Lei sempre disponibile a parlare e fare una foto, ha sempre una novità musicale, una canzone, un CD o una trasmissione televisiva cui partecipare.

Questa volta ci vediamo nei giorni del Festival 2016 al Gran Hotel del Mare, un posto meraviglioso sul mare ligure a due passi da Sanremo. Orietta deve girare una serie di videoclip per Mediaset lungo le vie sanremesi; impresa non facile per l’affetto dimostrato dai fans che la seguono ovunque e rendono difficile il lavoro degli operatori.

Ad accompagnarla il figlio Otis, che la segue ovunque. L’incontro è stato fissato telefonicamente dal suo manager storico Franco Pulvirenti nella hall tra quadri e mobili antichi, a ridosso di un giardino rigoglioso, mentre fanno capolino Carlo Conti con la figlia, Gabriel Garko e la sorpresa di quest’anno, il pianista Ezio Bosso che ha meravigliato e commosso.

 

DC: cosa pensa della longevità di questo Festival di Sanremo che dura da 66 anni? Negli anni ’50 tantissimi erano i Festival ,però, questo sta acquistando forza e vigore man mano che va avanti.

ORIETTA: Il Festival di Sanremo è il santo patrono e come dire la ‘festa del paese non si fa più’. Lei al suo paese che Santo festeggia?

risate..

ORIETTA: Vede..

DC: no no, ricordo, uno è S. Sebastiano e una è S.Agata

ORIETTA: a Montecchio è S. Simone e tutti gli anni c’è una grande fiera che dura da 885  anni; c’è la fiera dell’antiquariato e dei cavalli , se uno lo sopprimesse, mancherebbe qualcosa. Come qui .

Se uno dice ‘l’anno prossimo non si fa più Sanremo’ mancherebbe qualche cosa, no? Della nostra musica, della nostra caratteristica. Tutti lo criticano e poi tutti lo guardano.

Quest’anno ci sono canzoni molto belle. Mi è piaciuta quella di Ruggeri, mi è piaciuta quella dei Bluvertigo , mi è piaciuta quella degli Stadio, e mi è piaciuta molto anche  quella di Scanu. Le altre bisogna risentirle.

DC: come canzoni o come testi?

ORIETTA : ha detto bene Ruggeri ‘nella musica non c’è più niente da inventare’. Lavorano tutti sui testi ed i testi sono tutti un po’ belli. Potrebbero vincere tutti, se uno guarda il testo di una canzone . Però, a mio avviso, non c’è più la canzone che ti rimane e che la puoi canticchiare durante l’anno, che ti rimane qua. Sono dei piccoli flash. La canzone che ha un bel testo, sono diverse. Quella di Ruggeri ha un bel testo, quella degli Stadio ha un bel testo, quella dei Bluvertigo ha un bel testo. Tutte, se uno le esamina uno alla volta, il testo è bello, ha un significato ed  importante. Poi bisogna vedere se la musica ti entra nel cuore, nella mente. E’ quello che da un po’ di anni è venuto a mancare . Non c’è quest’anno la bella canzone internazionale che era Grande Amore.

DC: ecco, qui c’è una bellissima storia di Grande Amore.

ORIETTA: sì!  io, Grande Amore, l’ho avuta per tre anni

DC:  di Francesco Boccia

ORIETTA: sì di Francesco Boccia e dovevo metterla nel cofanetto dei 50° anni. Però avevo già Dietro un grande amore . Allora mi fa l’editore Pasquale Mammaro ‘Orietta cosa ne pensi? La fai o non la fai questa canzone’ ‘ Guarda, io l’ho in programma nel cofanetto, però, se tu trovi una occasione per andare in una manifestazione importante  questa è la canzone giusta’ e mi ha detto ‘Vorrei presentarla a Il Volo’.  Io ho detto ‘se la dai a Il Volo hai già vinto’. Così è stato perché sono 50° anni che faccio questo lavoro e l’orecchio ce l’ho anche io e poi loro sono giovani, voci nuove, fresche prendono ancora di più il pubblico. E così è stato.

DC: c’è la generosità della cantante, perché dare, regalare una canzone.

ORIETTA: ma no,no no, a me piaceva molto la canzone di Limiti Dietro un grande amore. Ho dato, infatti, il titolo al cofanetto, sta andando molto bene; sono molto, molto contenta di questa canzone. Ho fatto un video, il mio primo video dopo 50 anni in italiano con Sugarkane che lavorano per tanti cantanti famosi internazionali e l’ho fatto anche in spagnolo e adesso quando rientro farò un’altra canzone del cofanetto. Un omaggio alla canzone napoletana Una sera e maggio perché    il M° Enzo Campagnoli mi ha fatto un arrangiamento internazionale bellissimo.

DC: ci sarà un nuovo cofanetto?

ORIETTA: Il cofanetto già uscito. E’ stato in classifica tra i cofanetti, ha venduto moltissimo e sta vendendo ancora, lo promuoverò per tutto l’anno ci sono tante canzoni, 109 pezzi . Quattro cd sono dedicati al mio passato e presente e l’ultimo cd è fatto con l’Orchestra Sinfonica di Napoli diretta dal M° Enzo Campagnoli; perché l’ho fatto lì? ma perché ho dentro quattro canzoni classiche napoletane . E quando si canta in napoletano bisogna mettersi i guanti. La cantavo perfettamente con quella verve, bisogna essere anche un po’ attori.

DC: ha imparato bene il napoletano? da emiliana

ORIETTA:  ero lì dentro,  ci sono tanti musicisti napoletani, se non mi insegnavano loro! Ma poi è tanti anni che è da quando c’era Carosone che mi mandò delle canzoni e voleva che cantassi assolutamente in napoletano mi insegnò anche lui come si pronunciava. Noi cantiamo sempre in napoletano.  Certo, cantare canzoni di Carosone è più facile, lui metteva sempre parole in italiano e finiva sempre con una parola napoletana che sembrava italiana. Ci giocava.

DC: i suoi ruoli nel Festival nel corso degli anni e soprattutto in quello di quest’anno, è divertente quest’anno con i videoclip.

ORIETTA: questo lavoro è un gioco, sempre una improvvisazione. Sono venuta nel ’99 per presentare Sanremo giovani perché ero con Fabio Fazio, sono stata per cinque anni, nel 2000 Sanremo notte con Teo Teocoli sempre con Fabio Fazio, per altri cinque anni sono stata con Costanzo a Buona domenica . Ho un buonissimo rapporto con Mediaset, sono stata a presentare il mio cofanetto dalla Barbara D’Urso e visto i riscontri mi hanno detto ‘ma sarebbe simpatico se tu facessi l’inviata a Sanremo ‘ ‘ ma guarda che a me non piace andare là in mezzo alla confusione ‘ ma guarda ci faresti un grande favore per fare delle piccole clip con i tuoi colleghi’ e così è stato, sono stati divertenti, a parte la pioggia. Non posso rimanere fino alla fine del Festival perché ho degli impegni.

DC: quali sono?

ORIETTA: domenica sono a Luino, sabato una conferenza stampa con canzoni ed interviste nella zona di Varese con Bartoletti. Io faccio le cose,ma non so niente, ci sono gli addetti ai lavori.

DC: e soprattutto c’è Otis.

ORIETTA: mio figlio ha fatto tutto lui, il disegno del cofanetto. E’ il suo lavoro, è laureato in scienze della comunicazione

DC: ed Otis è lì che aspetta

ORIETTA: e sì dovremmo andare per il videoclip.

DC: va bene, grazie mille

ORIETTA: grazie a lei.

Orietta Berti ed Otis (Ph. Giamichele Doria)

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Agosto 2016 17:43
 

Direttore Responsabile

Daniela Grazia Colamasi

direttore@scenariomusica.com

Vice Direttore e Redattore Capo Fotografo

Angelo Pizzuto (Vicedirettore) pizzutoang@gmail.com

*********

Giuseppe Spezzaferro(Redattore Capo)

g.spezzaferro@gmail.com

*********

Studio fotografico Giamichele Doria

giamicheledoria@libero.it

Segreteria di Redazione e Coordinamento

Angela Russo

segreteria@scenariomusica.com

Indicizzazione

- Liceo Sc. St. Archimede Acireale

Coordinamento: Emanuela Tropea, Dario Mignemi

Collaborazioni

Roma:Giovanni Orlando,  Frenzy Jazz, Antonio Sassone

Sanremo: Pinuccia Lazzarino

Sicilia: Angela Michele, Rosalia Riolo

Fotografi: Roberto Bob Tacconelli (Lazio); Saro Tomarchio (Sicilia)

Consulenza web: Alfio Casella

Canali e applicazioni

 

 

Deontologia

La rivista rispetta

gli articoli della Costituzione in materia specifica,

i precetti deontologici della professione,

i principi e le norme giuridiche obbligatorie

delle 'Carte'(OdG Nazionale)

La rivista non riceve finanziamento alcuno




© copyright scenariomusica.com 2011

cryptoweb web agency e consulenza seo