scenario musica
scanario musica



 

Scénario Musica è una rivista  che ospita saggi, approfondimenti e informazioni volti a fornire strumenti di studio nell'ambito della Storia della Canzone Italiana moderna e contemporanea,senza tralasciare altri generi e tradizioni musicali.

Compito del periodico è cogliere il carattere specifico di interpreti, autori dei testi, compositori, musicisti e direttori d'orchestra, scrittori ed editori, ma anche Istituzioni, Scuole, Conservatori auspicando una futura storicizzazione della Storia della Canzone Italiana.

Registrazione in Tribunale n.10/15 R.G. del 06/08/2015

Pubblicazioni n.295 saggi interviste e  comunicati. Video n.21 nel canale YT Scènario Musica.  Notizie flash 2


    Oggi è il 16-12-18

Premio 'Il Volo sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

Premio Giornalistico per giovani studenti
'Il Volo, sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

certamen@scenariomusica.com

Notizie flash dalle agenzie stampa NEW!!!!!

I VIDEO più visti,canale YT. I SAGGI più letti

 

26.665 visualizzazioni : Ignazio Boschetto concerto a Marsala

24.201 visualizzazioni: Piero Barone festeggiato a Naro (AG)

8.351 visualizzazioni: Intervista a Roberto Vicari su I. Boschetto

2.134 visualizzazioni: ESC 2015

2.307 visualizzazioni: Gianluca Grignani Tour

altri .....

 

11167 visite:Festival celtico

7.299 visite:  Mamma mia musical

7.469 visite: Lorenzo Delli Priscoli

4858 visite: Miramare di Soverato

6146 visite: Wind Music Awards

3758 visite: Fabio Koryu

4494 visite: 'La notte dell'addio'

altri .....

(aggiornamenti al 07/09/2018)

cerca

Emilia Romagna Festival 07/07-13/09'11 PDF Stampa E-mail
Domenica 03 Luglio 2011 07:58

 

 

EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

XI edizione

Dal 7 luglio al 13 settembre 2011

 

Cinque province e trenta comuni ospitano

37 formazioni musicali di 14 paesi

 

 

 

 REDAZIONALE

Riflettori puntati sulla grande musica internazionale per il più grande festival d’area italiano trentasette formazioni provenienti da quattordici paesi del mondo, quarantasette concerti distribuiti in cinque province - Bologna, Forlì-Cesena, Ferrara, Ravenna e Rimini - con oltre trenta comuni coinvolti, due mesi intensi di suoni, immagini ed emozioni.Sono questi gli incredibili numeri dell’undicesima edizione di ERF - Emilia Romagna Festival, il più grande festival d’area italiano che dal 7 luglio al 13 settembre 2011 torna ad animare le notti estive. Un festival internazionale di musica classica e contemporanea unico in Emilia Romagna, che riveste oggi un'importanza fondamentale per la diffusione della musica colta a un vasto pubblico, contribuendo alla scoperta di nuovi talenti e correnti musicali. La contaminazione tra i generi e le culture musicali, la valorizzazione di identità e differenze sono il fil rouge che lega tutti gli appuntamenti del festival che alternerà come di consueto grandi interpreti della musica internazionale a giovani promesse, imponenti orchestre sinfoniche a pregiate formazioni di musica da camera, prime esecuzioni assolute di autori contemporanei ai più ricercati brani del repertorio classico.

 Il Festival sarà guidato anche quest’anno da Massimo Mercelli, direttore artistico fin dalla prima edizione e flautista di fama internazionale, che recentemente è stato eletto vice presidente dell’EFA – European Festivals Association, la prestigiosa associazione internazionale che riunisce i maggiori festival d’Europa. Saranno due formazioni orchestrali italiane conosciute e apprezzate nei più prestigiosi festival d’Europa e del mondo a inaugurare e chiudere l’undicesima edizione di Emilia Romagna Festival: giovedì 7 luglio alle 21.15, presso la Rocca Sforzesca di Imola, l’Orchestra “I Cameristi del Teatro alla Scala” e il Coro di Voci Bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala diretti da Bruno Casoni con Francesco Manara al violino inaugurano il Festival; mentre martedì 13 settembre, sempre alle 21.15, al Duomo di Forlì sarà la Filarmonica Arturo Toscanini, con il Coro Lirico Terre Verdiane e il Coro Filarmonico di Pesaro diretti da Jan Latham-Koenig con la presenza di Roberto Prosseda al piano-pédalier Doppio Borgato a chiudere i battenti della stagione 2011.

Di seguito un’anticipazione sul calendario che vedrà i 47 concerti dislocati, come sempre, in luoghi d’eccezione, spesso inusuali e oltremodo suggestivi, all’insegna della scoperta della natura, della tradizione architettonica e della cultura: dalla casa del poeta Vincenzo Monti di Alfonsine ai luoghi dell'infanzia di Rossini, dal Palazzo Fantini di Tredozio all’Abbazia di Pomposa, dal Tempio Malatestiano di Rimini al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, dall’Arena delle balle di paglia di Cotignola alla Business Lounge dell’Aeroporto G. Marconi.

I GRANDI INTERPRETI INTERNAZIONALI

Grandi autori e interpreti internazionali per la stagione 2011 di Emilia Romagna Festival. Dopo l’inaugurazione con l’Orchestra dei Cameristi del Teatro alla Scala e il Coro di Voci Bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala su musiche di Pergolesi e Piazzolla, il grande violoncellista di origine lettone Ramon Jaffé con un programma tra il classico e il flamenco (13 luglio, Business Lounge dell’Aeroporto G. Marconi, Bologna); l’eclettica violinista vocalist Iva Bittová, di origine ceca ma residente a New York, alle prese con una delle sue più accorate performance, tra improvvisazione, musica di ricerca e influenze gitane dei suoi luoghi natii (15 luglio, Arena delle balle di paglia, Cotignola); l’orchestra da camera Tallinn Sinfonietta, volto fresco e vivace della musica orchestrale estone, nel doppio appuntamento di Rimini col soprano Nila Masala e il flauto di Massimo Mercelli (16 luglio, Sagrato del Tempio Malatestiano) e di Codigoro accompagnata sempre dalla voce di Nisa Masala, e diretta da Andres Mustonen (17 luglio, Abbazia di Pomposa); il Concerto de' Cavalieri, ensemble specializzato in musica barocca, qui impegnato in percorsi musicali tra l’Emilia pontificia e la Romagna d’Este (21 luglio, Chiesa del Palazzo San Giacomo, Russi).

In occasione dell’Anno della Cultura Cinese in Italia – il 2011, la Chinese Philharmonic Orchestra Hangzhou, giovane orchestra cinese con alle spalle numerose tournée in prestigiose sedi concertistiche internazionali, sarà per la prima volta in Italia diretta dal M° Yang Yang, acclamato direttore di fama internazionale, e dall’enfant prodige del violino Ning Feng (28 luglio, Palacredito di Romagna, Forlì e 31 luglio, Teatro Comunale, Bologna); in occasione del concerto bolognese verrà eseguito un brano in prima esecuzione assoluta per iPad e orchestra.

E poi il Gruppo Ocarinistico Budriese, erede della tradizione più che centenaria dei settimini di ocarine di Budrio (3 agosto, Parco Verziere delle Monache, Imola); Bruno Canino (pianoforte) e Vittorio Ceccanti (violoncello), due artisti di grande levatura e fama in un concerto tra i più importanti del festival organizzato in collaborazione con Musica Pomposa e Delizie D’estate (11 agosto, Sala delle Stilate dell’abbazia di Pomposa, Codigoro); Luis Bacalov, gradito ritorno per il festival, assieme al flauto di Massimo Mercelli (27 agosto, Sagrato dell’Abbazia, Monteveglio); il soprano Nan Zheng e il mezzosoprano Daniela Pini, accompagnate al pianoforte da Lorenzo Bavaj, in un galà lirico (3 settembre, Villa La Babina – Centro Direzionale CLAI, Sasso Morelli). Infine i grandi artisti del già citato concerto di chiusura, dedicato all’Unità d’Italia con le grandi Sinfonie e Cori Verdiani e all’innovazione nel campo della musica classica con un repertorio inedito. In programma l’esecuzione in prima assoluta di Magnificat. Meditation for pedal piano and orchestra, scritto su commissione ERF da uno dei più affermati compositori italiani della giovane generazione, Cristian Carrara, e una rarissima composizione di Charles Gounod ancora da riscoprire, in prima esecuzione moderna, il Concerto in mi bemolle maggiore per Piano-Pédalier e orchestra. 

L’ANNIVERSARIO: ITALIA 150°, MUSICA TRICOLORE

Emilia Romagna Festival rende omaggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con tre concerti ‘tricolore’ dedicati allo storico evento: si parte il 14 luglio con L’Elmo di Scipio: un percorso tra le parole e la musica che hanno fatto, fanno e faranno l’Unità d’Italia, con l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna che accompagna la voce recitante di Roberto Recchia, autore anche dei testi, e guidata dalla bacchetta del maestro Alessandro Nidi - lo spettacolo è organizzato in collaborazione con Confcooperative e Legacoop Imola in occasione di Imolainsieme 2011, (Rocca Sforzesca, Imola). Si prosegue il 18 luglio con Le confessioni di un italiano illustre, nelle riflessioni postume e presuntuose di un italiano d'oggi spettacolo su testi di Ippolito Nievo e Quirino Principe con musiche di Amilcare Ponchielli, Giuseppe Verdi e Girolamo Deraco, che vede sul palco lo stesso Quirino Principe, voce recitante, insieme al Trio di Lucca - Alberto Bologni violino, Remo Pieri pianoforte, Fabrizio Giovannelli pianoforte (Chiostro del Palazzo Comunale, San Lazzaro di Savena). Si chiude il 2 agosto con VIVA V.E.R.D.I. che vede ancora l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna insieme al Coro del Teatro Municipale di Piacenza e alla bacchetta di Paolo Manetti proporre un concerto con cori e musiche verdiane interamente dedicate alla celebrazione di questo importante anniversario (Piazzetta Trepponti, Comacchio). 

I PROGETTI SPECIALI Progetto MusMA

ERF in collaborazione con Radio RAI 3 e RER – Radio Emilia Romagna, firma l'adesione al progetto MusMA: Music Masters on Air - European Broadcasting Festival, insieme a altri otto festival Europei appartenenti all’EFA, tra cui i Festival di Granada, Ljubljana, Estoril, Brno, Fiandre. Il progetto con durata triennale e un tema specifico per ogni anno, ha lo scopo di promuovere nuovi compositori e le loro composizioni attraverso la realizzazione di concerti in tutta Europa e la trasmissione degli stessi sulle radio partner del progetto, 11 in tutta Europa. Il tema di quest’anno è legato a Franz Litszt, di cui ricorrono i 250 anni dalla nascita, e alla sua visione e descrizione del paesaggio e del contesto rurale e urbano. I 3 concerti proposti da ERF nell’ambito di questo progetto, che prevedono l’esecuzione di 5 nuove composizioni in prima nazionale e la loro trasmissione su Radio Rai3 e su RER- Radio Emilia Romagna, vedono protagonisti il pianista montenegrino Ratimir Martinovic, che presenterà le composizioni Sub-deep of The Night del polacco Mateusz Ryczeck e A broken car della slovena Nana Forte (24 luglio, Chiesa del Carmine, Forlì), l’affermato pianista Alessandro Marangoni, che si cimenterà con le composizioni Lègendes No. III. Le pianiste prèche pour soi-même dell’ungherese Marcell Dargay e Waterscape in Motion di Andrea Padova compositore MUSMA per ERF (25 luglio, Chiostro del Monte, Lugo); e Andrea Padova nella doppia veste di pianista e compositore che presenterà Music for Piano, After the Symphonic Poem Les Préludes by Litzst del compositore turco Fazli Orhun Orhon (25 agosto, Torri dell’Acqua, Budrio).

Premio alla Carriera Emilia Romagna Festival

Con questo riconoscimento, istituito nel 2010, Emilia Romagna Festival intende omaggiare i grandi protagonisti della scena artistica internazionale, che con il loro genio onorano la musica e le arti. Il Premio alla Carriera Emilia Romagna Festival 2011, assegnato lo scorso anno al leggendario Maxence Larrieu, andrà quest’anno a Quirino Principe. Il premio verrà assegnato in occasione del concerto di Franco Mezzena, grande virtuoso del violino e allievo di Salvatore Accardo che, insieme al pianista Stefano Giavazzi, si esibirà con uno straordinario violino di Antonio Stradivari del 1695 (20 agosto, Palazzo Fantini, Tredozio).

Gli emergenti

Emilia Romagna Festival è da sempre vetrina per le nuove leve del concertismo nazionale e internazionale. Quest’anno oltre al consueto Primo Premio!, sezione ormai storica dedicata ai giovani interpreti provenienti da prestigiosi concorsi italiani e internazionali, quali il Fischoff Chamber Music Competition di South Bend e il Concorso Internazionale di Musica da Camera “Salieri-Zinetti”, ERF ospita tre concerti di band jazz emergenti selezionate da “Porsche Live. Giovani e Jazz 2010” concorso promosso da Porsche Italia in collaborazione col Comune di Padova e la Scuola di Musica “G. Gershwin”: First Class (19 luglio, Piazzetta della Misura, Forlì); EptaGroove, concerto organizzato in collaborazione con Musica Pomposa e Delizie D’estate (4 agosto, Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa, Codigoro); Alfaomega Jazz Duo (7 settembre, Business Lounge dell’Aeroporto G. Marconi, Bologna).

NON SOLO MUSICA

Non può mancare, dopo un così intenso percorso nella musica, una rotta dedicata alle contaminazioni tra suono, scrittura, teatro e immagini; sperimentazioni espressive da sempre care al Festival. Dopo la fortunata tournèe di “Promemoria 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà”, Marco Travaglio torna a misurarsi con il teatro con Anestesia totale - Il primo spettacolo (poco spettacolare) del dopo-B, nuovo spettacolo che prova ad immaginare e ad esorcizzare il futuro prossimo venturo dell’Italia post berlusconiana, con la partecipazione di Isabella Ferrari e le musiche dal vivo di Valentino Corvino per la regia di Stefania De Santis (12 luglio, Rocca Sforzesca, Imola). La genialità di Elio senza le sue Storie Tese, sarà invece protagonista al Festival con due appuntamenti: Figaro il barbiere proposta in versione cameristica de Il barbiere di Siviglia di Rossini (14 e 15 luglio, Teatro Petrella, Longiano); e Mozart alias Rossini, attesa prima Italiana di una produzione originale di Emilia Romagna Festival 2011, un divertente viaggio immaginario nelle vite di Wolfgang Amadeus Mozart e Gioachino Rossini, nato dalla collaborazione fra affermati musicisti italiani, noti anche nel panorama internazionale, l’ensemble I Fiati Associati e l’istrionico, imprevedibile, vulcanico, irriverente Elio (31 agosto, Teatro all’aperto di Largo Cappuccini, Cesenatico). Infine, la parabola dedicata alle contaminazioni si chiude con il divertente Come fu che Pierino acchiappò il lupastro cattivo, spettacolo liberamente ispirato a “Pierino e il Lupo” di Sergej Prokof’ev, con lo straordinario Ivano Marescotti voce recitante e Luca Matteuzzi al pianoforte (8 settembre, Museo Internazionale delle Ceramiche, Faenza). In questa occasione piccoli artisti in erba, giovani allievi delle scuole di Faenza, esporranno i loro lavori ispirati alla musica e a Pierino e il lupo. 

IngressoConformemente alla filosofia di Emilia Romagna Festival centrata sulla diffusione della cultura musicale al grande pubblico, quasi tutti i concerti, anche i più prestigiosi, sono ad ingresso libero o ad un prezzo agevolato. Per alcuni concerti è possibile acquistare in anticipo i biglietti: per maggiori informazioni consultare il programma o il sito www.erfestival.org

Informazioni Emilia Romagna Festival - tel. 0542 25747 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ufficio Stampa Emilia Romagna Festival Michela Giorgini - tel/fax 051 534298 – cell 339 8717927 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Cecilia Caputo - cell 349 8665786 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

REDAZIONALE   

 

Direttore Responsabile

Daniela Grazia Colamasi

direttore@scenariomusica.com

Vice Direttore e Redattore Capo Fotografo

Angelo Pizzuto (Vicedirettore) pizzutoang@gmail.com

*********

Giuseppe Spezzaferro(Redattore Capo)

g.spezzaferro@gmail.com

*********

Studio fotografico Giamichele Doria

giamicheledoria@libero.it

Segreteria di Redazione e Coordinamento

 

segreteria@scenariomusica.com

Indicizzazione

- Liceo Sc. St. Archimede Acireale

Coordinamento: Emanuela Tropea, Dario Mignemi

Collaborazioni

Roma:Giovanni Orlando,  Frenzy Jazz, Antonio Sassone

Sanremo: Pinuccia Lazzarino

Sicilia: Angela Michele, Rosalia Riolo

Fotografi: Roberto Bob Tacconelli (Lazio); Saro Tomarchio (Sicilia)

Consulenza web: Alfio Casella

Canali e applicazioni

 

 

Deontologia

La rivista rispetta

gli articoli della Costituzione in materia specifica,

i precetti deontologici della professione,

i principi e le norme giuridiche obbligatorie

delle 'Carte'(OdG Nazionale)

La rivista non riceve finanziamento alcuno




© copyright scenariomusica.com 2011

cryptoweb web agency e consulenza seo