scenario musica
scanario musica



 

Scénario Musica è una rivista  che ospita saggi, approfondimenti e informazioni volti a fornire strumenti di studio nell'ambito della Storia della Canzone Italiana moderna e contemporanea,senza tralasciare altri generi e tradizioni musicali.

Compito del periodico è cogliere il carattere specifico di interpreti, autori dei testi, compositori, musicisti e direttori d'orchestra, scrittori ed editori, ma anche Istituzioni, Scuole, Conservatori auspicando una futura storicizzazione della Storia della Canzone Italiana.

Registrazione in Tribunale n.10/15 R.G. del 06/08/2015

Pubblicazioni n.295 saggi interviste e  comunicati. Video n.21 nel canale YT Scènario Musica.  Notizie flash 2


    Oggi è il 16-12-18

Premio 'Il Volo sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

Premio Giornalistico per giovani studenti
'Il Volo, sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

certamen@scenariomusica.com

Notizie flash dalle agenzie stampa NEW!!!!!

I VIDEO più visti,canale YT. I SAGGI più letti

 

26.665 visualizzazioni : Ignazio Boschetto concerto a Marsala

24.201 visualizzazioni: Piero Barone festeggiato a Naro (AG)

8.351 visualizzazioni: Intervista a Roberto Vicari su I. Boschetto

2.134 visualizzazioni: ESC 2015

2.307 visualizzazioni: Gianluca Grignani Tour

altri .....

 

11167 visite:Festival celtico

7.299 visite:  Mamma mia musical

7.469 visite: Lorenzo Delli Priscoli

4858 visite: Miramare di Soverato

6146 visite: Wind Music Awards

3758 visite: Fabio Koryu

4494 visite: 'La notte dell'addio'

altri .....

(aggiornamenti al 07/09/2018)

cerca

La lunga estate degli anni '60, Fano 7-11/7 PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniela Colamasi   
Mercoledì 06 Luglio 2011 23:53

 

LA LUNGA ESTATE DEGLI ANNI ‘60

La musica beat e la letteratura del decennio che ha cambiato il mondo

FANO (Pesaro Urbino) 7 – 11 luglio 2011

 

A cura di D.C.

Le estati duravano tre mesi,un po’ in montagna e poi tanto mare. Tutto entrava in movimento, le canzoni, le serate nei lidi, la moda. C’era il beat, il mod, le idee di casa nostra si mescolavano di inglesismi e ‘il fumo di Londra’ imperava. A Fano, Pesaro Urbino, quest’anno vive la seconda edizione de La lunga estate degli anni ’60,  organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano e curata da Paolo Casisa, con la consulenza di Umberto Bultrighini. Una seconda edizione che “si sofferma sulla musica beat e sulla letteratura” di uno dei decenni più significativi e rivoluzionari dello scorso secolo, le quali “hanno dato risultati diversi, – come spiega l’assessore alla Cultura Franco Mancinelli – ma che fondamentalmente convergono ad affermare il diritto di protesta a favore della pace, di fiducia nella fantasia e di rincorsa dietro un mondo diverso e migliore.” Cinque giorni di incontri letterari pomeridiani al Bastione Sangallo, concerti serali al Lido, una tavola rotonda di chiusura sul fenomeno musicale beat, il tutto attraversato da un concorso per i migliori abiti e acconciature in stile d’epoca.

Al Bastione Sangallo avrà luogo il primo incontro letterario ,in collaborazione con Sistema Museo, seguito da un aperitivo offerto da Cantina Di Sante e Caffè Centrale. Protagonista il poeta urbinate Umberto Piersanti, un testimone di quegli anni che, come egli stesso racconta, si è formato “tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60. E poi gli appuntamenti musicali con Le Rimmel in concerto una originale formazione tutta femminile che rende omaggio alla musica dei primi anni ’60, quando gli echi del Rock and Roll e del Twist anni ’50 vivevano ancora nelle canzoni e negli arrangiamenti allegri e pieni di ritmo di cantanti come Mina, Caterina Caselli e Rita Pavone, mentre in America furoreggiavano cantanti come Paul Anka e gruppi come The Beach Boys. In scaletta anche i primi successi dei Beatles che si esibirono per la prima volta al Cavern Club di Liverpool nel 1961. Parte giovedì anche il Concorso Per i Migliori Abiti in Stile anni ’60. Nel corso dei concerti di giovedì 7 e venerdì 8 luglio, degli osservatori sceglieranno tra il pubblico le coppie e i gruppi meglio abbigliati sia per abiti che acconciature che si contenderanno la vittoria la sera di sabato 9 luglio.

‘Saranno sicuramente giorni di allegria e coinvolgimento per tutti, per chi ha vissuto quegli anni e per i giovani che li rivivono nei nostri racconti e nella nostra musica’ dice Paolo Casisa, direttore artistico musicista e scrittore che ha dedicato un denso libro di ricerche musicali alla propria città. Fano Music Story, Giorgio Fiacconi editore, è la rappresentazione delle scene locali della musica dagli anni ’30, ’40 ’50 fino al ’60, di complessi che hanno segnato il ricordo musicale.

 

PROGRAMMA

07/07 GIOVEDÌ h 18.30 / Bastione Sangallo. Un testimone degli anni ’60 Incontro con Umberto Piersanti.“Mi sono formato tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60. Erano gli anni dell’impegno, dei viaggi, della scoperta di una libertà diversa, dalla scuola alla sessualità. Anni in cui il vecchio e il nuovo, in perenne lotta, avevano forse raggiunto un miracoloso e fragile equilibrio. La contestazione mise tutto in discussione: nella mia vita e nei miei scritti ho vissuto profondamente queste contraddizioni.” (Umberto Piersanti). 

In collaborazione con Sistema Museo. Segue aperitivo offerto da Cantina Di Sante e Caffè Centrale.

07/07 GIOVEDÌ h 22.30 / Largo Seneca, Lido di Fano. Le Rimmel in concerto.Giorgia Gabucci, voce Maria Pia Battistini, chitarra e cori Eleonora Giovannini, chitarra e cori Claudia Piccioni, basso, contrabbasso, cori Suè Ceccolini, batteria videoproiezioni di Roberto Bilancioni, presenta Maria Elena Delbianco. Una formazione femminile unica in Italia che, attraverso un repertorio divertente e coinvolgente, rende omaggio alle più belle canzoni italiane e straniere degli anni ’60. Una band dal sapore vintage con grande presenza scenica ed indubbie qualità musicali che faranno rivivere la magica atmosfera di quegli splendidi anni.

08/07 VENERDÌ h 18.30 / Bastione Sangallo. Romanzi e antiromanzi Incontro con Massimo Raffaeli scrive su “il manifesto”, “La Stampa” e i relativi supplementi letterari, “Alias” e “Tuttolibri”. Collabora con numerose riviste culturali e con Radio 3 Rai. Ha curato opere di autori italiani contemporanei e ha tradotto a lungo dal francese. La sua produzione è raccolta in una decina di volumi, l’ultimo è “Bande à part. Scritti per Alias” (Gaffi editore 2011). 

In collaborazione con Sistema Museo. Segue aperitivo offerto da Cantina Di Sante e Caffè Centrale.

8/07 VENERDÌ  h 22.30 / Largo Seneca, Lido di Fano. 60’s Experience in concerto. Silvia Orciari, voce, Paolo Sorcinelli, chitarra e voce Alberto Costanzi, tastiere e voce Giovanni Golaschi, basso e voce Filippo Pieroni, batteria videoproiezioni di Roberto Bilancioni,presenta Maria Elena Delbianco. La band marchigiana nata nel 2007 propone le canzoni dei mitici complessi che hanno fatto la storia musicale degli anni ’60, con la stessa fedeltà e medesima enfasi delle formazioni originali. Il formidabile estro tecnico ed espressivo dei musicisti impreziosisce lo show rendendo la performance coinvolgente e di alto spessore artistico.

09/07 SABATO h 18.30 / Bastione SangalloDa bambino il cielo” “Il Parlar Francon°10 Incontro con Franco Loi e Gualtiero De Santi,presentazione del libro e della rivista. Franco Loi, poeta, saggista e critico, è nato a Genova nel 1930 e vive a Milano dal 1937. Ha esordito come poeta nel 1971. Ideò il Centro di Informazioni politiche, conobbe da vicino le Brigate Rosse, ma anche Don Giussani e Don Milani e i maggiori rappresentanti della cultura del tempo. “Da bambino il cielo” è il romanzo di una vita nel quale la memoria s’intreccia con la storia e illumina il presente, e i destini individuali si riverberano in un percorso collettivo: la guerra, la ripresa, il partito comunista abbandonato con delusione, il ’68. Gualtiero De Santi docente di Letterature Comparate all’Università di Urbino, critico e storico del cinema, dirige “Il Parlar Franco”, rivista di cultura dialettale e critica letteraria. Autore di numerosi libri sul cinema e sulla letteratura, tra cui “Ritratto di Zavattini scrittore” e “La poesia della Resistenza”. Ora sta lavorando ad una monografia su Franco Loi.

In collaborazione con Sistema Museo. Segue aperitivo offerto da Cantina Di Sante e Caffè Centrale.

9/07 SABATO h 21.30 / Largo Seneca, Lido di Fano Conferenza a tre voci sul beat italiano. Presentazione del volume “Al di qua, al di là del beat. Radici e dinamiche del beat italiano: le voci di tre testimoni”, di Umberto Bultrighini, Gene Guglielmi, Claudio Scarpa e della nuova rivista “Generazione Beat”.

09/07 SABATO h 22.30 / Largo Seneca, Lido di Fano Premiazione concorso per i migliori abiti in stile anni ’60. Una collaborazione con l’Assessorato al Turismo del Comune di Fano, il concorso premia  gli abiti e le acconciature più belli,fantasiosi ed appariscenti che meglio descriveranno la moda tipica di quel magico periodo (Mod, Hippy, Figli dei Fiori, Capelloni, ecc.). Nel corso dei concerti di giovedì 7 e venerdì 8 luglio, alcuni osservatori sceglieranno tra il pubblico le coppie e i gruppi finalisti che si contenderanno la vittoria la sera di sabato 9 luglio davanti ad una selezionata giuria. Potranno partecipare coppie e gruppi di ogni genere ed età che si presenteranno con vestiti e acconciature in stile anni ’60. I PREMI PREVISTI: La miglior coppia di residenti  vince un week end da sogno per due persone in una città italiana;la miglior coppia di turisti ospiti in città vince un week end per due persone in un hotel a Fano;il gruppo (min. 5, max 20 persone) che meglio interpreterà visivamente la gioia di vivere e la grande passione giovanile degli anni ’60 vince un pranzo offerto dal Ristorante Pesce Azzurro

09/07 SABATO h 23.00 / Largo Seneca, Lido di Fano Gene Guglielmi e I Tubi Lungimiranti in concerto. Gene Guglielmi, voce Umberto Bultrighini, chitarra, voce Manuela Rossi, voce Luca Filipponi, chitarra, voce Egidio Filipponi, basso, voce Gabriele Casali, sax, fl auto, voce Loris Giovanelli, batteria videoproiezioni di Roberto Bilancioni presenta Maria Elena Delbianco. Una straordinaria collaborazione realizzata dopo 45 anni tra il cantautore Gene Guglielmi e i Tubi Lungimiranti, band fanese rimasta nella memoria beat. Il cantautore bergamasco alla metà degli anni ’60 è stato uno dei pochissimi veri interpreti dell’ondata beat: è l’autore di “I capelli lunghi”, canzone-simbolo della protesta giovanile lanciata nella trasmissione di Mike BongiornoGiochi in famiglia”. I Tubi Lungimiranti pubblicarono due 45 giri per l’etichetta milanese CDI, il primo dei quali conteneva la canzone “Abbiamo paura dei topi”, definita dai critici un “inno generazionale alla rovescia” e inclusa tra i brani rappresentativi della canzone italiana nel “Dizionario” di Dario Salvatori.

11/07 LUNEDÌ h 21.15 / Ristorante Calamara, Molo di Ponente Tavola rotonda sulle dinamiche della musica beat condotta da Dario Salvatori (giornalista, critico musicale, conduttore radiofonico, responsabile artistico del patrimonio sonoro della Rai), Alessandro Colombini (produttore musicale), Sergio Magri (leader del complesso I Delfini) Gene Guglielmi (cantante beat di protesta), Claudio Scarpa (ideatore rivista “Generazione beat”), Gaetano Bonetta (docente di Storia contemporanea Università di Chieti e Pescara), Umberto Bultrighini (docente di Storia greca Università di Chieti e Pescara), Francesco Battisti (musicista e giornalista). Il beat in Italia ha segnato il passaggio da un’epoca ad un’altra, realizzando una forma di aggregazione giovanile inedita, straordinaria. Nel suo segno si sono unificati i gusti e trasformati costumi e linguaggio. Ha contribuito in modo determinante alla definizione della figura del giovane come categoria autonoma, innescando, infatti, un processo di interazione tra percezione musicale e atteggiamento esistenziale, nel segno dell’anticonformismo e della contestazione dei modelli comportamentali consolidati.

ASSESSORATO ALLA CULTURA Franco Mancinelli, assessore

DIREZIONE ARTISTICA Paolo Casisa

CONSULENZA Umberto Bultrighini

Per informazioni: Assessorato alla Cultura del Comune di Fano tel. 0721 887412 / 887413 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Paolo Casisa 3392049009 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

https://www.facebook.com/h​ome.php?sk=group_180927851​968488

http://www.scenariomusica.com/notizie/114-al-di-quaal-di-la-del-beat-volume-e-cd.html

http://generazionebeat.blogspot.com/

 

Direttore Responsabile

Daniela Grazia Colamasi

direttore@scenariomusica.com

Vice Direttore e Redattore Capo Fotografo

Angelo Pizzuto (Vicedirettore) pizzutoang@gmail.com

*********

Giuseppe Spezzaferro(Redattore Capo)

g.spezzaferro@gmail.com

*********

Studio fotografico Giamichele Doria

giamicheledoria@libero.it

Segreteria di Redazione e Coordinamento

 

segreteria@scenariomusica.com

Indicizzazione

- Liceo Sc. St. Archimede Acireale

Coordinamento: Emanuela Tropea, Dario Mignemi

Collaborazioni

Roma:Giovanni Orlando,  Frenzy Jazz, Antonio Sassone

Sanremo: Pinuccia Lazzarino

Sicilia: Angela Michele, Rosalia Riolo

Fotografi: Roberto Bob Tacconelli (Lazio); Saro Tomarchio (Sicilia)

Consulenza web: Alfio Casella

Canali e applicazioni

 

 

Deontologia

La rivista rispetta

gli articoli della Costituzione in materia specifica,

i precetti deontologici della professione,

i principi e le norme giuridiche obbligatorie

delle 'Carte'(OdG Nazionale)

La rivista non riceve finanziamento alcuno




© copyright scenariomusica.com 2011

cryptoweb web agency e consulenza seo