scenario musica
scanario musica



 

Scénario Musica è una rivista  che ospita saggi, approfondimenti e informazioni volti a fornire strumenti di studio nell'ambito della Storia della Canzone Italiana moderna e contemporanea,senza tralasciare altri generi e tradizioni musicali.

Compito del periodico è cogliere il carattere specifico di interpreti, autori dei testi, compositori, musicisti e direttori d'orchestra, scrittori ed editori, ma anche Istituzioni, Scuole, Conservatori auspicando una futura storicizzazione della Storia della Canzone Italiana.

Registrazione in Tribunale n.10/15 R.G. del 06/08/2015

Pubblicazioni n.295 saggi interviste e  comunicati. Video n.21 nel canale YT Scènario Musica.  Notizie flash 2


    Oggi è il 23-06-17

Premio 'Il Volo sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

Premio Giornalistico per giovani studenti
'Il Volo, sei concerti in Sicilia tra arte ed emozioni'

certamen@scenariomusica.com

Notizie flash dalle agenzie stampa NEW!!!!!

I VIDEO più visti,canale YT. I SAGGI più letti

 

21.327 visualizzazioni : Ignazio Boschetto concerto a Marsala

13.214 visualizzazioni: Piero Barone festeggiato a Naro (AG)

6.154 visualizzazioni: Intervista a Roberto Vicari su I. Boschetto

1.548 visualizzazioni: ESC 2015

1.682 visualizzazioni: Gianluca Grignani Tour

altri .....

 

11167 visite:Festival celtico

5817 visite:  Mamma mia musical

5686 visite: Lorenzo Delli Priscoli

3533 visite: Miramare di Soverato

3359 visite: Wind Music Awards

3029 visite: Fabio Koryu

2947 visite: 'La notte dell'addio'

altri .....

(aggiornamenti al 08/06/2016)

cerca

La piazza incantata, 13.000 studenti in un coro polifonico- Napoli PDF Stampa E-mail
Martedì 05 Aprile 2016 17:31

 

 

 

LA PIAZZA INCANTATA

Il più grande coro polifonico della storia della musica

Composto da 13.000 studenti italiani

massive flash mob

 

 

Napoli Piazza del Plebiscito Sabato 9 aprile 2016  dalle 16.30 alle 18.30

 

 

 

redazionale

In Piazza del Plebiscito il più grande coro polifonico della storia della musica con 13.000 giovani studenti provenienti da 17 regioni d’Italia. Un anno di organizzazione per  un  progetto premiato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha fatto pervenire una targa in bronzo, mentre il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini ha assicurato la sua presenza il 9 aprile in Piazza del Plebiscito. L’evento vede come conduttori  Michele Mirabella e Daiana Paoli di Rai News.

Ideato e diretto da Renato Parascandolo e Sergio Siminovich, è stato presentato dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dall’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele, dall’assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri, dal presidente del Comitato Nazionale per l'Apprendimento Pratico della musica Luigi Berlinguer, dal direttore della Rai di Napoli Francesco Pinto, dal direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Luisa Franzese e dalla direttrice del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella Elsa Evangelista.

La Piazza Plebiscito La musica  Il Coro 13.000 giovani studenti

L’immensa Piazza del Plebiscito sarà per oltre 3-4 occupata dal più grande coro della storia della musica, accompagnato dall’Orchestra del Conservatorio di San Pietro a Majella. Sul palco si alterneranno, tra un coro e l’altro, la Banda dei Carabinieri in alta uniforme, il coro degli Alpini, gli ospiti d’onore.

I 13.000 giovani coristi saranno protagonisti di un singolare massive flashmob ideato per diffondere ulteriormente la conoscenza e la passione per la musica tra gli altri studenti. Sono in programma brani tratti dalle opere di Verdi come Aida, Gloria all’Egitto; Mozart Requiem: Dies irae, Lacrimosa; Händel See the conquering e Charpertier Te Deum ma anche storiche ballad come “Michelle” dei Beatles e canzoni della tradizione napoletana come “I’ te vurria vasà”,di questo brano è anche stata fatta una traduzione in veneto da una scuola elementare di Verona. Dirigono i cori, i maestri Sergio Siminovich e Ciro Caravano.

I coristi iscritti hanno potuto apprendere i cori scaricando dal sito web gli spartiti e le 40 video-lezioni curate dai maestri Sergio Siminovich e Ciro Caravano.

La preparazione dell’evento è iniziata oltre un anno fa contando studenti provenienti da 17 regioni e 63 provincie. In Piazza del Plebiscito si incontrerà l’Italia con tutte le sue regioni: Abruzzo con 12 cori, Basilicata 7 cori, Calabria 24 cori, Emilia Romagna 9 cori, Friuli Venezia Giulia 2 cori,  Lombardia 10 cori, Molise 2 cori, Piemonte 4 cori, Sardegna 3 cori, Toscana 9 cori, Trentino Alto Adige 1 coro, Umbria 8 cori, Veneto 4 cori; tra le regioni con più partecipanti ci sono la Campania 161 cori, Lazio 68 cori, Puglia e Sicilia con 19 cori ciascuno.

Un totale di 362 cori scolastici, accanto ai quali è prevista la presenza di 3 cori professionali di 74 elementi.

Abruzzo: 12 cori, 518 coristi Chieti: 4 cori, 252 coristi; L'Aquila: 5 cori, 182 coristi;Pescara: 1 coro, 50 coristi;Teramo: 2 cori, 34 coristi

Basilicata: 7 cori, 236 coristi; Matera: 2 cori, 54 coristi; Potenza: 5 cori, 182 coristi

Calabria: 24 cori, 979 coristi; Catanzaro: 5 cori, 319 coristi; Cosenza: 9 cori, 282 coristi; Reggio Calabria: 8 cori, 287 coristi; Vibo Valentia: 2 cori, 91 coristi

Campania: 157 cori, 6.041 coristi; Avellino: 7 cori, 205 coristi; Benevento: 3 cori, 225 coristi;Caserta: 22 cori, 1.056 coristi; Napoli: 90 cori, 3.501 coristi;

Salerno: 35 cori, 1.054 coristi

Emilia-Romagna: 8 cori, 164 coristi; Bologna: 1 coro, 24 coristi; Ferrara: 1 coro, 17 coristi; Forlì-Cesena: 2 cori, 11 coristi; Modena: 1 coro, 4 coristi; Parma: 1 coro, 29 coristi, Reggio Emilia: 2 cori, 79 coristi

Friuli-Venezia Giulia: 2 cori, 39 coristi;Trieste: 2 cori, 39 coristi

Lazio: 67 cori, 1.891 coristi; Frosinone: 6 cori, 253 coristi,Latina: 17 cori, 437 coristi;Rieti: 1 coro, 64 coristi; Roma: 43 cori, 1.137 coristi

Lombardia: 10 cori, 322 coristi;Bergamo: 1 coro, 23 coristi;Lecco: 2 cori, 62 coristi; Milano: 5 cori, 178 coristi; Varese: 2 cori, 59 coristi

Molise: 2 cori, 93 coristi; Campobasso: 2 cori, 93 coristi

Piemonte: 4 cori, 139 coristi; Asti: 1 coro, 31 coristi;Torino: 3 cori, 108 coristi

Puglia: 19 cori, 835 coristi; Bari: 11 cori, 416 coristi; Brindisi: 2 cori, 87 coristi; Foggia: 1 coro, 97 coristi; Lecce: 2 cori, 99 coristi; Taranto: 3 cori, 136 coristi

Sardegna: 3 cori, 96 coristi; Cagliari: 1 coro, 48 coristi;Nuoro: 1 coro, 28 coristi; Oristano: 1 coro, 20 coristi

Sicilia: 19 cori, 646 coristi; Agrigento: 1 coro, 28 coristi; Caltanissetta: 1 coro, 39 coristi; Catania: 7 cori, 267 coristi; Messina: 2 cori, 50 coristi; Palermo: 2 cori, 106 coristi; Ragusa: 3 cori, 74 coristi; Siracusa: 2 cori, 52 coristi; Trapani: 1 coro, 30 coristi

Toscana: 9 cori, 203 coristi; Arezzo: 1 coro, 19 coristi; Firenze: 2 cori, 40 coristi; Grosseto: 2 cori, 34 coristi; Livorno: 1 coro, 19 coristi; Massa-Carrara: 1 coro, 9 coristi; Pistoia: 1 coro, 46 coristi; Siena: 1 coro, 36 coristi

Trentino-Alto Adige: 1 coro, 25 coristi; Trento: 1 coro, 25 coristi

Umbria: 8 cori, 246 coristi; Perugia: 6 cori, 198 coristi; Terni: 2 cori, 48 coristi

Veneto: 4 cori, 163 coristi; Belluno: 1 coro, 53 coristi; Padova: 1 coro, 58 coristi; Treviso: 1 coro, 38 coristi; Venezia: 1 coro, 14 coristi

 

Napoli, Piazza Plebiscito

Programma di sabato 9 aprile 2016

Ore 7.30 inizio arrivo dei cori secondo gli orari prestabiliti. Per i dettagli consultare le norme per l'accesso e la disposizione dei cori in piazza Plebiscito e la piantina della piazza.

Ore 11.00 prove del coro lapiazzaincantata con pianoforti

Ore 13.00 pranzo al sacco (a carico dei cori partecipanti)

Ore 14.00/14.30 riscaldamento voci per la prova generale

Ore 14.30 prova generale con orchestra

Ore 16.30  Concerto conclusivo: esecuzione dei brani, interventi dei testimonial, intermezzi e interviste

Ore 18.30 Chiusura della manifestazione

Napoli . Un anno di preparativi

“La piazza incantata” va ben oltre il momento spettacolare del 9 aprile e propone un intero week end per scoprire la città, rivelandosi un esempio concreto di “Sistema turistico locale”, in  cui, dalla partenza all’arrivo e soggiorno in città, è stato predisposto un sistema di viaggio e accoglienza straordinario. Per organizzare il viaggio e l’accoglienza dei 13.000 giovani e dei loro accompagnatori, è in corso da mesi un’imponente mobilitazione: navi, aerei e treni speciali; agevolazioni in ristoranti e alberghi; visite guidate in tutti i luoghi d’arte.

Da venerdì 8 a domenica 10 aprile, tutti i partecipanti alla “Piazza incantata” potranno visitare, con una tariffa agevolata, Le Catacombe di San Gennaro, il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, il Complesso Monumentale di Santa Chiara, la Galleria Borbonica, l’Orto Botanico, il Museo Madre, Napoli Sotterranea, il Museo Cappella San Severo, il Museo del Tesoro di San Gennaro, il Museo Diocesano, Palazzo Reale di Napoli, gli Scavi di Pompei e gli Scavi di Ercolano, Città della Scienza, Teatro San Carlo, il Museo di Capodimonte.

Le dichiarazioni

In una lettera il Ministro Stefania Giannini ha affermato che ‘’Grazie allo sforzo congiunto del Miur, del Comune di Napoli, della Regione Campania e della Rai, 13mila studenti di ogni ordine e grado saranno protagonisti di un evento unico per la sua portata e per il suo valore. Il mondo della scuola e gli studenti hanno bisogno di luoghi e di occasioni come ‘La piazza incantata’, una agorà di arte, di espressione e di incontro che mette in piazza il talento dei nostri ragazzi e porta fuori dalle classi la loro esperienza, il loro sapere. Da Napoli, città in cui la musica non è solo tradizione, ma anche identità, partirà un inno all’amore per il bello che non solo salverà il nostro Paese, ma lo farà crescere culturalmente ed economicamente’’.

“La Piazza incantata è ancora una volta esempio della grande capacità organizzativa della città – dichiara il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris – Siamo di fronte a una grande armonia organizzativa, unica e irripetibile. La musica ci insegna ad aprire il cuore oltre ogni bandiera. È simbolo di pace e speranza.  A Napoli c’è una grande adrenalina vulcanica. E proprio sulla scia di questa adrenalina si è lavorato in tanti per più di un anno per dar vita a un evento magnifico che non ha precedenti nella storia della musica corale”.

“Siamo abituati a vedere gli alunni chiusi nelle aule. Con ‘La piazza incantata’ li immergiamo nel mondo – afferma Luigi Berlinguer – Questa è una manifestazione nazionale, l’Italia tutta si ritrova in Piazza del Plebiscito nel segno della musica che abbiamo voluto e vogliamo fortemente tra le materie di insegnamento con la pari dignità formativa e culturale di lettere, matematica e di tutte le altre materie in curriculum. La musica è impegno e fatica e ha il grande dono di rendere felici: quando si riesce a cantare o a suonare uno strumento, la gioia è davvero grande. Come posso non essere grato a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto? Che ci hanno instancabilmente lavorato? Il 9 aprile è il più bel giorno di scuola dell’anno 2015-2016!”

“Il progetto La Piazza Incantata è uno dei più belli a cui la nostra città ha partecipato e dato vita – dichiara l’assessore Nino Daniele – Ne saremo sempre riconoscenti al Prof. Luigi Berlinguer, a Renato Parascandolo e a tutti coloro che con passione e professionalità incomparabili lo hanno trasformato da sogno a realtà che fa sognare. Musica, coro, piazza, giovani, artisti, scuola. Tutta l'Italia nel meglio della sua Storia e nei valori della Costituzione più bella del mondo è racchiusa in questo lessico. Migliaia di ragazzi in rappresentanza di ogni parte del Paese daranno a Napoli ed all'Italia un nuovo grande primato. Si alzerà da Napoli città-mondo un canto di Pace, Giustizia, Dignità, Integrazione, Unità. E' questa la direzione in cui andare”.

“La Piazza incantata è un progetto che ha un enorme peso didattico e pedagogico – afferma Renato Parascandolo – E’ importante riflettere sul fatto che questi giovani, che si sono preparati per un anno a questo evento, scaricando spartiti e seguendo le lezioni dei maestri Sergio Siminovich e Ciro Caravano, non si conosco e si incontreranno per la prima volta il 9 aprile, uscendo dalla virtualità dei social network. Per La Piazza Incantata si è mobilitato l’intero mondo della musica, della scuola e della cultura”.

“La scuola rende gli studenti protagonisti attraverso un momento di totale armonia – afferma Luisa Franzese – Napoli dà l’occasione di un grande incontro introno alla musica che deve diventare la prima disciplina di insegnamento”.

“Sono sempre contenta quando tutte le istituzioni e tante istituzioni pubbliche lavorano intorno ad un’idea di scuola – afferma Annamaria Palmieri – La centralità della scuola come leva della crescita culturale di questo Paese è un concetto sano che poi dà vita a progetti come quello a cui stiamo per assistere. La città rappresenta la più grande e la più bella aula scolastica, attraverso la musica. E La piazza incantata diventa una grande opportunità anche per il turismo scolastico: si va ben oltre il concetto di gita con i ragazzi di 17 regioni italiane che dialogano tra loro”

“Napoli è stata chiamata ad accogliere in un solo giorno quanto di più bello e importante abbiamo e abbiamo dato al mondo: la musica – afferma Elsa Evangelista – L’avventura ‘Piazza incantata’  è iniziata circa un anno fa e il Conservatorio San Pietro a Majella ha accettato subito con entusiasmo la proposta di farne parte”.

“La Piazza Incantata per la sua portata nazionale non poteva non essere raccontata dalla RAI – afferma Francesco Pinto – Il nostro dovere è quello di documentare e comunicare i territori. Lo faremo con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, dalle finestre informative su RAI News alla registrazione e messinonda di momenti del grande concerto in Piazza del Plebiscito”.

L’iniziativa promossa e sostenuta dal Ministero dell’Istruzione, dal Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo, dalla Regione Campania, Assessorato all’Istruzione, Politiche sociali e Sport, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e in particolare dalla Direzione Generale della partecipazione studentesca, legalità e cittadinanza, dall’Ufficio Scolastico Regionale Campania, dal Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica, dalla RAI, dalla Feniarco (Federazione Nazionale delle Associazioni Corali Regionali) e dal Conservatorio di San Pietro a Majella.

 

http://www.lapiazzaincantata.it

https://www.facebook.com/lapiazzaincantata/?fref=ts

https://twitter.com/piazzaincantata

Circolare MIUR Ufficio Il "Welfare dello Studente, partecipazione scolastica, dispersione

e orientamento"

http://www.lapiazzaincantata.it/doc/circolari/MIUR.AOODGSIP.REGISTRO_UFFICIALE

(U).0005703.21-09-20151.pdf

 

Direttore Responsabile

Daniela Grazia Colamasi

direttore@scenariomusica.com

Vice Direttore e Redattore Capo Fotografo

Angelo Pizzuto (Vicedirettore) pizzutoang@gmail.com

*********

Giuseppe Spezzaferro(Redattore Capo)

g.spezzaferro@gmail.com

*********

Studio fotografico Giamichele Doria

giamicheledoria@libero.it

Segreteria di Redazione e Coordinamento

Angela Russo

segreteria@scenariomusica.com

Indicizzazione

- Liceo Sc. St. Archimede Acireale

Coordinamento: Emanuela Tropea, Dario Mignemi

Collaborazioni

Roma:Giovanni Orlando,  Frenzy Jazz, Antonio Sassone

Sanremo: Pinuccia Lazzarino

Sicilia: Angela Michele, Rosalia Riolo

Fotografi: Roberto Bob Tacconelli (Lazio); Saro Tomarchio (Sicilia)

Consulenza web: Alfio Casella

Canali e applicazioni

 

 

Deontologia

La rivista rispetta

gli articoli della Costituzione in materia specifica,

i precetti deontologici della professione,

i principi e le norme giuridiche obbligatorie

delle 'Carte'(OdG Nazionale)

La rivista non riceve finanziamento alcuno




© copyright scenariomusica.com 2011

cryptoweb web agency e consulenza seo